Naples in typo

Oggi parliamo di Napoli. Parlare di Napoli non è facile, ma Elisa Cilento ha trovato un modo davvero originale di farlo. Naples in typo è un progetto che ci piace tantissimo, dove a parlare per la città sono le insegne commerciali che la colorano e ne esprimono l’eccezionale personalità.

Parlaci un po’ di te e del tuo amore per le “lettere”

In principio fu l’amore per la tipografia, la calligrafia e il lettering. Le serate passavano spesso riproducendo ossessivamente la stessa lettera per intere pagine con un pennino e dell’inchiostro, sfogliando libri dove c’era tanta ispirazione. Ci si guarda intorno quando si amano le lettere: si vorrebbero conoscere tutte i font. Persino le pubblicità, nella loro bruttezza, diventano motivo di attrazione, perché come fai a “sentirti un RE” con Comic Sans?

naples in typo

Dove e come nasce la tua riflessione?

Sono state le insegne. Questa breve storia piena di esitazioni e occhi in aria si svolge a Napoli, dove gli occhi in aria non li puoi tenere più di tanto. C’è troppo da vedere e troppo per cui non poter perdere la concentrazione. Torno a casa e vedo scorci nuovi, esco, incontro uno sguardo, mi giro e vedo il barocco. Le insegne. Sulle strade verso il mare a ottobre una montagna sinuosa regna su una colata di costruzioni fitte. La fotografo, ma cosa c’è dentro quella foresta di palazzi? Le insegne. Un elemento continua a tessere la superficie di questo posto nella mia mente: le vedo ovunque, quasi mi seguono, le riconosco e mi ci riconnetto. Ma, soprattutto decido: devo fotografare le insegne tipografiche di Napoli, quelle di una volta. Ma anche quelle anni ’90, perché, dopo i pantaloni a zampa, la cosa più brutta sono le insegne tech anni ’90. Tante foto in analogico che guardavo e riguardavo nella stanzetta. “Come mi piacerebbe farle conoscere, far vedere a tante persone quanto sono belle! Sono troppo preziose per stare qui dentro”. Internet. Le insegne e Internet. Instagram, senza selfie.

naples in typo

Quando nasce Naples in typo?

Naples in typo nasce, ufficialmente, in una notte insonne: una raccolta di insegne e scritte per creare un archivio online di amanti della tipografia vintage della città di Napoli. Che poi è sempre quel posto fitto fitto che vedevo da lontano sotto alla montagna, quello dove quando camminavo c’era troppo da guardare. Servono persone, servono appassionati, servono soldati in tutta la città per raccogliere più insegne. Ma certo! Un hashtag per ghermirli e un profilo per pubblicarli: #naplesintypo. Quella notte, poi, ho dormito serena.

naples in typo

Grazie a Elisa Cilento per l’intervista e per le foto del suo splendido progetto Naples in Typo

Instagram
Facebook
Website online soon
Progetto parallelo: Italy_in_typo

naples in typo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *